Polignano e Monopoli: aneddoti e bellezze paesaggistiche

Chi ama il mare della Puglia non può fare a meno di visitare due delle maggiori attrazioni del sud-est barese: Polignano e Monopoli.

Schermata 2021-05-21 alle 115211png

Anche se i due paesi sono vicinissimi tra loro e condividono bellezze paesaggistiche e culturali, conservano differenze profonde.

Mentre Polignano è piccolina per estensione e numero di abitanti, appena 17000 anime, Monopoli vanta innumerevoli contrade, spazi sterminati e quasi 60000 abitanti. Se, Polignano si caratterizza per gli scorci a strapiombo sul mare e la meravigliosa costa alta, Monopoli vanta litorali sabbiosi chilometrici e mura cittadine a livello del mare.
Schermata 2021-05-21 alle 115257png

Tra le due cittadine è annoso il confronto e la competizione su più fronti, il ché ha portato negli anni all’accrescimento degli aneddoti che vedono protagonisti gli abitanti di questi splendidi luoghi. Uno tra gli aneddoti, forse il più conosciuto e divertente, vede protagonisti un somaro, una lunga cima e lo Scoglio dell’Eremita.

A detta di alcuni anziani polignanesi pare che agli inizi del ‘900 vi sia stata un’aspra discussione tra due nutriti gruppi di pescatori, un gruppo di pescatori di Polignano e uno di Monopoli. All’origine di tutta la questione vi era l’appartenenza legittima dello Scoglio dell’Eremità.

Schermata 2021-05-21 alle 115343png

Ci volle qualche giorno, ma il gruppetto dei pescatori monopolitani trovò una soluzione per rifarsi sugli avversari e separare nettamente il confine delle acque marine tra Polignano e Monopoli. Mentre i pescatori polignanesi bighellonavano nella baia di Port’Alga, videro arrivare a bordo di una grande zattera un somarello tutto imbracato e fomentato…

Mentre atterriti i pescarti del paese di Modugno cercavano di capire il da farsi, i loro colleghi di Monopoli si affrettavano a imbrigliare nelle loro cime l’isolotto dell’Eremita, aizzando il somarello con la frase in dialetto “tir, tir, co’ ciocc rir! O scgj de venne nost”… (traduzione” tira, tira somarello, che ridi, lo Scoglio lo portiamo dalla parte nostra”)

Schermata 2021-05-21 alle 120714png
A quel punto consci di quello che stava accadendo i pescatori di Port’Alga chiosarono in una fragorosa risata, consapevoli del fatto che l’isolotto non si sarebbe mosso dal punto in cui oggi lo ammiriamo tutti noi.